Benvenuto in giocabilità   Clicca per leggere il testo selezionato! Benvenuto in giocabilità Clicca per leggere il testo selezionato GSpeech
×
Giocabilita > Blog > I MasticAbili - Perché alcune persone hanno bisogno di masticare?

I MasticAbili - Perché alcune persone hanno bisogno di masticare?

Card image cap

Chi ha un figlio con bisogni sensoriali complessi non ha avuto difficoltà a capire l'utilità di questi oggetti, ma molte persone hanno mosso questa critica: "il masticare è un vizio". Purtroppo è ancora troppo diffusa la mentalità che i comportamenti fuori dalla media siano dovuti a vizi oppure pigrizia. Basti pensare a come i bambini con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA, che comprende dislessia, disgrafia, disortografia, disturbo specifico della compitazione, discalculia) fino a pochi anni fa venissero definiti pigri perché non apprendevano seguendo le stesse modalità dei compagni di classe.

Ma torniamo alla masticazione: è davvero solo un semplice e banale vizio? La risposta breve è NO. Per una risposta più approfondita continuate la lettura! Traduciamo un articolo del blog di Debra C. Lowsky, MS, CCC-SLP, proprietaria e fondatrice di ArK Therapeutic, la ditta americana che produce i MasticAbili (la versione in inglese la trovate a questo link: why-does-my-older-child-chew-on-everything).

Domanda: "Mio figlio di 9 anni mastica tutto... gomme, gommapiuma, colletto della camicia. Ha sempre avuto una fissazione orale sin da quando era un bambino piccolo, metteva i giocattoli in bocca e masticava tutto ciò che vedeva. È qualcosa di più del tipico comportamento infantile? Ho letto su alcuni forum di discussione che i tuoi "MasticAbili a forma di P" sono spesso usati da altri bambini con lo stesso problema. In cerca di un consiglio... ".

Risposta di Debra C. Lowsky, MS, CCC-SLP : " Ottima domanda. Per i neonati e i bambini piccoli, mettere le cose in bocca è una normale fase dello sviluppo orale.

Alcuni bambini, tuttavia, continuano a masticare articoli non alimentari ben oltre la fase di messa in bocca/dentizione. Per alcuni è una fase passeggera. Altre persone avranno sempre bisogno di masticare, anche in età adulta.

Perché? Potrebbero esserci molte ragioni diverse e non sempre esiste una risposta diretta. Nella mia esperienza personale con i bambini che vedo in terapia, la ragione rientra tipicamente tra uno (o una combinazione) dei seguenti motivi:

Stress/ansia

La spiegazione più comune del motivo per cui alcuni bambini masticano è lo stress e/o ansia. La masticazione fornisce alla mascella un input propriocettivo che è molto rilassante e organizzativo. È simile a come alcune persone potrebbero mordersi le unghie quando sono nervose, o camminare avanti e indietro, respirare profondamente, battere il piede, ecc. Inoltre richiama il masticare e succhiare come tecniche auto-calmanti di quando siamo bambini. Questi sono tutti meccanismi utilizzati per affrontare lo stress.

Lo stress di cui stiamo parlando potrebbe essere lo stress quotidiano - quando i bambini sono frustrati, arrabbiati o stanchi. Oppure, potrebbe essere l'ansia aggiunta di andare in un nuovo posto, ricominciare la scuola, ecc. La masticazione aumenterà in genere rispetto alla quantità di stress e in relazione a come i bambini affrontano lo stress.

La masticazione è un modo semplice di calmarsi perché:

  1. È un atto motorio conosciuto
  2. C'è sempre qualcosa nelle vicinanze da masticare (indipendentemente dal fatto che sia sicuro o appropriato): una maglietta, una matita, un giocattolo, qualcosa raccolto dal pavimento, ecc.
  3. Permette di controllare ciò che si mette in bocca, che è qualcosa che molti bambini non riescono a fare molto spesso

Bisogni sensoriali/stereotipie

La masticazione come meccanismo calmante è particolarmente utilizzata da bambini con autismo e/o disturbi dell'elaborazione sensoriale (SPD).

Gli individui con problemi sensoriali elaborano il mondo in modo diverso e questo, spesso, può essere opprimente: le luci potrebbero risultare più luminose, i suoni potrebbero essere più forti, il tocco potrebbe essere doloroso, e così via.

Le stereotipie, o comportamenti auto-stimolatori, sono un modo in cui le persone con problemi sensoriali si organizzano e gestiscono tutte le informazioni sensoriali extra che bombardano i loro sistemi. Sono in genere qualcosa di ripetitivo, come sbattere le mani, dondolarsi avanti e indietro, girare le cose, ripetere certe parole, masticare, ecc.

Consapevolezza/propriocezione del corpo

Elaboriamo il mondo intorno a noi attraverso i nostri sensi, uno dei quali è il "sesto senso" meno noto chiamato propriocezione. In breve, la propriocezione è la nostra capacità di sapere dove si trova il nostro corpo nel tempo e nello spazio. È come elaboriamo l'input dalle nostre articolazioni e muscoli per spostare e posizionare il corpo.

La difficoltà a interpretare correttamente queste informazioni può porre tutta una serie di problemi quali: scontrarsi contro le cose, avere uno scarso controllo motorio, avere i "sobbalzi" e non essere in grado di stare fermi o mettere a fuoco, e/o molte altre cose.

Questi bambini, in particolare, richiedono quella che viene definita una "dieta sensoriale" di attività per regolare i loro sistemi di percezione. Questo è qualcosa di cui solitamente si occupa un terapista occupazionale. Si rivolge a ogni bambino a seconda delle sue esigenze e in genere include attività di motricità grossa. Senza una "dieta sensoriale" in atto o in momenti della giornata in cui non ricevono la giusta quantità di input propriocettivi compensativi, i bambini possono provare a auto-regolarsi da soli. E spesso lo fanno attraverso la masticazione perché, di nuovo, è qualcosa che conoscono, a cui hanno accesso, che possono controllare e che fornisce un input propriocettivo alla mascella.

Consapevolezza orale

Alcuni individui hanno quella che viene chiamata "iposensibilità orale", che è un modo elegante per dire che hanno una limitata, o assente, sensazione in bocca.

Per usare un paragone che è probabilmente più facilmente riconoscibile: immagina che per qualche motivo hai una sensibilità ridotta nelle dita. Come compenseresti? Probabilmente dovresti premere più forte sulle cose, stringere le cose più strettamente, magari cercare le cose che sono strutturate e hanno molte informazioni tattili, e così via.

Allo stesso modo, gli individui con una limitata consapevolezza orale possono cercare attività che forniscano una maggiore risposta orale, come mangiare cibi croccanti, riempire la bocca con il cibo, digrignare i denti e/o (indovinato!) masticare articoli non alimentari. È possibile, tuttavia, "svegliare" la bocca e aumentare la sensibilità orale.

Concentrazione

Hai mai masticato gomme da masticare durante un test? O mordicchiato un cappuccio di una penna o una matita mentre cercavi di concentrarti su qualcosa? Se la risposta è no, allora è probabile tu conosca qualcuno che l'ha fatto/lo fa. Questo perché la masticazione può essere un modo molto efficace per aumentare la concentrazione e bloccare altre distrazioni, soprattutto perché si tratta di un movimento ripetitivo. La masticazione attiva anche i muscoli della mandibola fino al collo, il che conferisce maggiore stabilità che è fondamentale, in particolare per i bambini con una ridotta pianificazione motoria.

Pica

La pica è caratterizzata dal bisogno/brama di non masticare semplicemente, ma di mangiare oggetti non alimentari (carta, argilla, sabbia, ecc.). Se sospetti che questo sia il motivo per cui il tuo bambino sta masticando, ti preghiamo di consultare immediatamente un medico.

Dentizione

Quando a 6 anni i molari di iniziano a spuntare, non è raro vedere bambini masticare per cercare sollievo. Se questa è la causa, probabilmente passerà quando i denti avranno finito di muoversi.

Alimentazione tramite sonda gastrica

Quando le persone non possono mangiare per bocca, possono ancora desiderare e cercare l'atto di masticare. Lascia che soddisfino quel bisogno masticando uno strumento di masticazione durante l'alimentazione con la sonda gastrica.

Noia/abitudine

Abbiamo tutti le nostre abitudini. E come si diceva prima, se un bambino è annoiato, c'è sempre qualcosa nelle vicinanze che potrebbe essere masticato, indipendentemente dal fatto che sia sicuro.

Cosa puoi fare per aiutare?

ark banner

Ricorda - non è che vogliano masticare, è che hanno bisogno di masticare. Anche se a volte mordere/masticare può essere comportamentale, nella mia esperienza questo bisogno è più spesso correlato ai sensi. In tal caso, dire loro di smettere non funzionerà. Per una ragione o per l'altra, il loro corpo sta dicendo loro che hanno bisogno di masticare e loro ascoltano.

Puoi assicurarti che lo facciano in modo sicuro dando loro un oggetto adeguato da masticare. Il MasticAbile che hai citato è stato creato appositamente per questo scopo. Realizziamo anche un modello a forma di Y chiamato Y-Chew, coprimatita masticabili da mordicchiare durante la scrittura e "gioielli MasicAbili", indossabili, per un input sensoriale orale discreto e da portare con sé. Ognuno di questi oggetti è disponibile in tre diversi livelli di durezza:

  • Standard: questo è il livello più morbido, consigliato per masticatori leggeri (che di solito non masticano cose)
  • Duro: più compatto ma ancora abbastanza masticabile, raccomandato per masticatori moderati (questa è un'opzione più duratura)
  • Extra-Duro: il più solido, consigliato per chi ama masticare oggetti piuttosto rigidi. L'opzione più duratura per i masticatori avidi con forti necessità sensoriali orali.

Alcune forme sono lunghe e sottili per raggiungere l'area dei molari posteriori - qui è dove la masticazione è tipicamente necessaria al massimo perché fornisce l'input più propriocettivo alla mascella. E tutti i nostri MasticAbili sono fatti negli Stati Uniti (in particolare, fatti da mio marito e mio figlio sotto il nostro stesso tetto qui a Columbia, nella Carolina del Sud).

ark banner 2

Per assistenza nella scelta del MasticAbile corretto vedere questa tabella di masticazione e/o guida di masticazione per restringere le opzioni. Non esitate a contattarci via email per consigli specifici.

Per alcuni individui, questo può essere tutto ciò che serve - solo qualche stimolo motorio orale di volta in volta per regolare, calmare e mettere a fuoco.

Per altri, uno strumento da masticare da solo potrebbe non essere sufficiente, soprattutto se la masticazione è aggressiva e/o travolgente. Potrebbe essere necessario consultare il pediatra del bambino per un ulteriore supporto. Inoltre, in particolare quando la masticazione è legata ai sensi, un terapista occupazionale (OT) può aiutare a mettere insieme una "dieta sensoriale" di strategie aggiuntive.

Cari saluti, Debbie

Dichiarazione di non responsabilità: Le informazioni contenute in questo blog sono offerte in buona fede e rappresentano solo l'attuale comprensione dell'autore delle migliori pratiche terapeutiche. Si prega di tenere presente che il contenuto qui presentato non è onnicomprensivo e non deve essere considerato un sostituto per una valutazione e un trattamento di persona da parte di un patologo del linguaggio del linguaggio certificato, terapista occupazionale o un altro professionista medico.

Grazie ARK per averci permesso di tradurre questo vostro articolo e per la passione e professionalità con cui portate avanti il vostro progetto.

Il testo è protetto da licenza Creative Commons
Clicca per leggere il testo selezionato! Clicca per leggere il testo selezionato GSpeech